SINERGOS BLOG | BRACCIA

Incrociare le braccia: non c’è un’unica interpretazione

La maggior parte degli analisti del linguaggio non verbale ritiene che le braccia conserte indichino chiusura nei confronti dell’interlocutore. Ormai, come abbiamo più volte spiegato durante i nostri corsi, questo segno gestuale può fornirci indicazioni molto diverse a seconda di come viene correlato ad altrettanti elementi della mimica e della postura e non va interpretato…

SINERGOS BLOG | SCIMPANZE'

Il linguaggio non verbale e gli scimpanzè

Alcune ricerche hanno dimostrato che negli scimpanzè il grattare (micropruriti) alcune aree del corpo non sono reazioni casuali, bensì sono le modalità attraverso le quali questi animali provano sensazioni negative dal punto di vista emozionale in una situazione di contesto sociale. Infatti, gli scimpanzè si grattano molto più frequentemente quando si trovano in gruppo rispetto…

SINERGOS BLOG | CARCERATI

I carcerati e le espressioni del viso

La forma e la struttura del viso possono influenzare il giudizio sui tratti di personalità dei carcerati? Due ricercatori americani, J.P.Wilson e N.O.Rule hanno chiesto a 208 soggetti di osservare i volti (in fotografia) di 742 carcerati, la cui metà condannata a morte, l’altra all’ergastolo. I soggetti, esclusivamente sulla base delle immagini fotografiche, avevano il…